Soluzioni sostenibili per la gestione del ciclo di vita
(LCM) di trasformatori elettrici con oli isolanti

Pre-energizzazione

Con “pre-energizzazione” si intende la fase che include le attività che precedono l’energizzazione del trasformatore e dunque principalmente le attività di installazione dell’apparecchio sul sito definitivo ed il riempimento con l’olio acquistato ed accettato.
In dettaglio, quando il trasformatore raggiunge il sito operativo, si eseguono una serie di attività che cadono sotto il nome di installazione o commissioning, ad esempio si leggono i log registrati dai sensori in fase di trasporto del trasformatore, si monitora il punto di rugiada (dew point), che fornisce indicazioni sull’umidità interna della cassa (tipicamente < 20 °C), dopodiché si procede al montaggio degli accessori, alle connessioni elettriche, ai sistemi antincendio, ai sistemi di protezione ambientale, alle integrazione di sistema, ed al riempimento definitivo con l’olio scelto e accettato.
Il riempimento è un’attività estremamente delicata che richiede l’intervento di esperti qualificati e l’ausilio di adeguate procedure operative, con personale opportunamente addestrato e dotazioni impiantistiche allo stato dell’arte. In concreto si inizia col mettere sotto vuoto il trasformatore, si procede poi col riempimento con l’olio isolante nuovo, e successivamente si passa al trattamento dell’olio fino a quando i contaminanti raggiungono le soglie stabilite in relazione alle condizioni normative, tecniche e contrattuali (vd. tabella pre-energizzazione IEC 60422).

IEC 60422 ed 4 2013 – Table 3 - Recommended limits for mineral insulating oils after filling in new electrical equipment prior to energization

 

preergenizzazione

In questa fase Sea Marconi è in grado di supportare i detentori nelle attività di supervisione e installazione del sistema olio-trasformatore (e dei suoi accessori).

In concreto Sea Marconi esegue:

  • A. le attività di campionamento, analisi dell’olio, certificazione dei risultati analitici. Il tipo dei controlli varia in base al tipo di macchina-olio ed alle criticità diagnosticate;

  • B. la diagnosi delle criticità del sistema olio-trasformatore. In particolare occorre verificare l’assenza di criticità legate al trasporto ed alla cross contamination fra l’olio acquistato (e accettato) e l’olio di impregnazione usato per i factory test, a rischio di contaminazione per l’impiego di oli di scarsa qualità e l’utilizzo di impianti di trattamento non correttamente lavati. Si ricorda che il 10/15% dell’olio utilizzato per le prove (anche dopo lo svuotamento) rimane impregnato negli isolanti solidi, si deposita sotto forma di film sulle superfici interne del trasformatore, sul fondo della cassa e nei punti morti dei radiatori;

  • C. una relazione conclusiva suggerendo le opportune azioni correttive (soluzioni) per eliminare o mitigare le criticità riscontrate. Fra le azioni correttive sono particolarmente importanti gli interventi sull’olio (riempimento del trasformatore, trattamento fisico, depolarizzazione selettiva, e trattamenti integrati del sistema olio-trasformatore) così come le attività di tipo elettromeccanico sulla macchina.

? Conosci le corrette procedure di riempimento sotto vuoto? E del successivo trattamento?
Contattaci per eseguire l’attività o per una semplice consulenza


? Vuoi verificare che l’olio appena pompato all’interno del trasformatore rispetti i parametri di norma?
Contattaci per una quotazione mirata

Perché scegliere Sea Marconi

- Sea Marconi ha sviluppato la più grande banca dati privata del settore con oltre 70.000 apparecchiature ed 200.000 diagnosi.
- Si eseguono analisi accreditate e allo stato dell’arte. Solo nel 2014 sono stati analizzati circa 14.800 campioni di olio isolante appartenenti a circa 9.500 trasformatori.
- Dotazione di un set completo di Kit da campo per ottenere un primo screening dell’olio direttamente in campo (screening dei PCB, dell’acidità e dello zolfo corrosivo totale)

Riferimenti normativi

IEC 60422 ed. 4.0 - 2013 -> Mineral insulating oils in electrical equipment – Supervision and maintenance guidance


Maggiori dettagli sul sito IEC