Soluzioni sostenibili per la gestione del ciclo di vita
(LCM) di trasformatori elettrici con oli isolanti

Factory test

Il factory test è la fase in cui si valuta il comportamento del trasformatore nuovo (appena costruito o a seguito di un’importante revisione); il trasformatore viene riempito con olio e sottoposto a prove termiche e/o elettriche (es.: test di scariche parziali, il test di riscaldamento, prove di isolamento, chopped-lightning, impulse test) in conformità alla normativa di riferimento.
Al termine delle prove il trasformatore viene svuotato dall’olio di impregnazione/riempimento. Dopo lo svuotamento dell’olio dalla cassa, quest’ultima viene riempita da un gas (azoto) protettivo ed infine si eseguono le attività in previsione del trasporto.

Si ricorda che il 10/15% dell’olio utilizzato per le prove (anche dopo lo svuotamento) rimane impregnato negli isolanti solidi, si deposita sotto forma di film sulle superfici interne del trasformatore, sul fondo della cassa e nei punti morti dei radiatori.

Durante i factory test Sea Marconi è in grado di supportare i detentori nelle attività di supervisione del sistema olio-trasformatore in relazione a quanto concordato fra costruttore, detentore e operatore terzo.

In concreto Sea Marconi esegue:

A. le attività di campionamento, analisi dell’olio, certificazione dei risultati analitici. Il tipo dei controlli varia in base al tipo di macchina-olio ed alle criticità diagnosticate.

Gli indicatori specifici da monitorare sono principalmente i gas disciolti: idrogeno, gas idrocarburici (metano, etano, etilene, acetilene), monossido di carbonio, anidride carbonica, ossigeno, azoto, sulla base dei limiti di rilevabilità richiesti per l’acceptance test (vd. tab. 5 pag. 47 IEC 60567).
Per i factory test i limiti di rilevabilità dei gas disciolti sono molto più severi rispetto a quelli prescritti per le analisi dei gas in esercizio (vista anche le rapide variazioni dei valori), per alcuni gas il valore è 10 volte inferiore. Questo richiede ovviamente una maggior precisione nell’esecuzione della prova (e del campionamento) ed una corretta espressione dell’incertezza di misura, per questo motivo si raccomanda di richiedere l’accreditamento della prova dei gas disciolti.

Factory Test

B. la diagnosi delle criticità del sistema olio-trasformatore.

In particolare occorre verificare l’assenza di cross contamination (i possibili contaminanti sono: acqua, particelle, PCB, DBDS, composti corrosivi, composti polari, metalli disciolti, DBPC, Irgamet 39, Irgamet 30, BTA) che potrebbe essere causata dall’impiego di olio di scarsa qualità e/o dall’impiego di impianti di impregnazione/trattamento non correttamente lavati*;

C. una relazione conclusiva suggerendo le opportune azioni correttive (soluzioni) per eliminare o mitigare le criticità riscontrate. Fra le azioni correttive sono particolarmente importanti gli interventi sull’olio (impregnazione, riempimento trasformatore, trattamento fisico, depolarizzazione selettiva, e trattamenti integrati del sistema olio-trasformatore) così come le attività di tipo elettromeccanico sulla macchina.

 

Sea Marconi è in grado di supportare anche i produttori di trasformatori ad esempio nella scelta dell’olio di impregnazione o nell’individuazione di possibili criticità dell’olio proprio durante i test in fabbrica.

Il riempimento del trasformatore prima delle prove previste dal factory test, si esegue tipicamente con un olio reso disponibile dal costruttore, che impiega attrezzature proprie come serbatoi, tubazioni ed impianti di trattamento dell’olio stesso.

? Posso fidarmi dell’olio impiegato per i factory test? Posso chiedere che per i factory test venga usato l’olio scelto e ordinato per l’esercizio del trasformatore?

​Contattaci per saperne di più

? Conosci la criticità “cross contamination” e quando può manifestarsi?
Contattaci per saperne di più. Sea Marconi ha recentemente gestito proprio alcuni casi di questo tipo.

 

Perché scegliere Sea Marconi

 

- Sea Marconi è un operatore terzo indipendente dai costruttori di trasformatori e dai produttori di olio.
- Solo nel 2014 Sea Marconi ha eseguito oltre 10.000 prove dei gas disciolti, la prova principale nel monitoraggio in fase di factory test. La prova dei gas disciolti è una delle prove che Sea Marconi ha accreditato, una garanzia di qualità analitica ed un vantaggio per il cliente.
- Dotazione di un set completo di Kit da campo per ottenere un primo screening dell’olio direttamente in campo (screening dei PCB, dell’acidità e dello zolfo corrosivo totale)

 

Riferimenti normativi

 

IEC 60422 ed. 4.0 - 2013 -> Mineral insulating oils in electrical equipment – Supervision and maintenance guidance
IEC 61181 ed. 2.0 - 2007 -> Mineral oil-filled electrical equipment - Application of dissolved gas analysis (DGA) to factory tests on electrical equipment
IEC 60567 ed. 4.0 - 2011 -> Oil-filled electrical equipment - Sampling of gases and analysis of free and dissolved gases – Guidance


Maggiori dettagli sul sito IEC