Soluzioni sostenibili per la gestione del ciclo di vita
(LCM) di trasformatori elettrici con oli isolanti

Laboratorio analisi accreditato Sea Marconi

 

[ALT: Laboratorio analisi accreditato Sea marconi/laboratorio Sea Marconi]

Il Laboratorio Sea Marconi è leader nella diagnostica del degrado di liquidi isolanti e apparecchiature elettriche, trasformatori di potenza e di misura, reattori, raddrizzatori, variatori e passanti. Ogni anno il Laboratorio effettua più di 9.000 diagnosi, orientate alla CBM (Condition Based Maintenance) e alla prevenzione di guasti nei trasformatori, per un totale di più di 70.000 misure eseguite.

Tutte le misure dedicate alla diagnostica del degrado dei fluidi, dell’intercettazione dei guasti, della stima dell’invecchiamento degli asset, sono eseguite internamente, con strumentazione e tecniche all’avanguardia.

La più grande base dati indipendente a livello Europeo è il fattore chiave dell’eccellenza della diagnostica:

oltre 50.000 apparecchiature elettriche analizzate in più di 30 anni

oltre 150.000 diagnosi preventive e predittive dello Stato di Degrado di trasformatori, raddrizzatori, variatori, passanti

oltre 5.000 Centrali, Sottostazioni e Siti di distribuzione nel nostro Parco Clienti

 

 

 

“Tradurre i risultati analitici in informazione di valore per il Cliente”

Elenco prove laboratorio

 

L’esperienza diagnostica del Laboratorio Sea Marconi si fonda sull’approfondita conoscenza degli ambiti della Generazione, Trasmissione, Distribuzione e utilizzo (in particolare nella grande industria) dell’energia elettrica.
L’elevata specializzazione nella diagnosi si concretizza nella capacità analitica e interpretativa su tutti i fluidi isolanti, inclusi gli oli minerali, i siliconi, gli Askarel, i liquidi sintetici (base estere e base aromatica), i liquidi misti e speciali.

 

[ALT: Laboratorio analisi accreditato Sea Marconi / accredia web]

 

Il Laboratorio utilizza più di 10 diversi algoritmi proprietari diagnostici ed interpretativi (basati sulle famiglie di apparecchi) per tradurre i risultati analitici in informazione di valore per il Cliente. Da ogni diagnosi emergono le condizioni di degrado, le evidenze di anomalie o guasti, le azioni preventive e correttive proposte al Cliente e le relative priorità d’azione.

Il Laboratorio Sea Marconi considera da sempre la Qualità del servizio come una pratica operativa quotidiana. Essa si è concretizzata da tempo nelle principali certificazioni (ISO 9001) ed accreditamento (ISO/IEC 17025, accreditamento Accredia N°0899).

Lo scorso novembre 2012 infatti, nel corso di un audit che ha messo sotto esame non solo il laboratorio analisi ma tutta l’azienda, Sea Marconi ha esteso l’accreditamento per altre tre prove (nuovo certificato).

L’accreditamento è una garanzia di qualità del laboratorio, che è sottoposto a continua verifica delle performance analitiche e delle procedure che lo regolamentano.

Grazie a tutte le prove accreditate (vd. poco sotto), il laboratorio Sea Marconi è uno fra i pochissimi laboratori al mondo (l’unico in Italia) in grado di offrire un pacchetto di prove accreditate fondamentali nella diagnosi di apparecchiature elettriche con fluidi isolanti.

La partecipazione di ACCREDIA agli Accordi Multilaterali di Mutuo Riconoscimento (MLA) fa sì che i rapporti di prova Sea Marconi siano riconosciuti e accettati a livello internazionale da tutte le nazioni firmatarie degli accordi di mutuo riconoscimento (vedi elenco paesi EA (European Accreditation); ed elenco paesi IAF (International Accreditation Forum)).

 

 

Elenco delle prove accreditate (6) in revisione 5 del 18-12-2012

 

S. - Cat. - Materiale/prodotto/matrice - Denominazione della prova - Norma/metodo di prova

- 0 - Liquidi isolanti - Acqua disciolta (> 2 mg/kg) - IEC 60814:1997 (esclusi punti 2 e 4)

- 0 - Liquidi isolanti - Policlorobifenili (PCB) (> 2 mg/kg) - IEC 61619:1997

- 0 - Oli isolanti - Gas disciolti in olio (spazio di testa): – Ossigeno (O2) – Azoto (N2) – Anidride carbonica (CO2) – Monossido di carbonio (CO) – Idrogeno (H2) – Metano (CH4) – Etano (C2H6) – Etilene (C2H4) – Acetilene (C2H2) (Ossigeno: > 500 - IEC 60567:2011 (escluso punto 3; tecnica di estrazione: spazio di testa, punto 7.5)

- 0 - Oli isolanti minerali - 2-Furfurale e composti derivati: – 2-FAL (2-furfuraldeide) – 5-HMF (5-idrossimetil-2-furfuraldeide) – 5-MEF (5-metil-2-furfuraldeide) – 2-FOL (2-furfurilalcol) – 2-ACF (2-acetilfurano) (> 0,05 mg/kg) - IEC 61198:1993

- 0 - Oli isolanti minerali - PCB totale (da calcolo) ex D.Lgs. 209/99 – D.Lgs. n° 209 del 22/05/1999 (GU n° 151 del 30/06/1999), attuazione della Direttiva CE/59/96 (GU n° L243 del 24/09/1996) (> 10 mg/kg) - IEC 61619:1997 + EN 12766-3:2004 + EN 12766-1:2000 (§ B.2)

- 0 - Prodotti petroliferi nuovi, usati, trattati, Oli lubrificanti sintetici o di recupero, miscele di oli vegetali. - Policlorotrifenili (PCT – Aroclor 5442 + Aroclor 5460) Policlorobenziltolueni(PCBT – Ugilec 141) (PCBT: > 5 mg/kg PCT: > 10 mg/kg ) - EN 12766-3:2004 + EN 12766-1:2000 (§ B.2)